Servizi per la donna:

  • Consulenza contraccettiva
  • Visite pre-concezionali: L’assistenza che viene proposta prima di intraprendere la gravidanza consente di prendere maggior coscienza del percorso che porterà al concepimento e di ridurre i rischi di patologie sia materne che fetali. Vengono prescritti gli esami che possono essere eseguiti prima della gravidanza e che saranno utili anche per ottenere un completo quadro anamnestico in gravidanza.
  • PAP TEST
  • HPV test
  • Tamponi
  • Prelievi ematici (domiciliari)

Servizi per la gravidanza:

  • Visite ostetriche in gravidanza: Se gravidanza è una “Gravidanza Fisiologica” o “Gravidanza Normale” (situazione che si presenta nella maggior parte delle gravidanze) il professionista più indicato per seguire l’evolversi della gravidanza è l’Ostetrica. Questa figura ha infatti il compito di sorvegliare la gravidanza, assicurarsi che non vi siano deviazioni dalla normalità e mantenere la fisiologia di tutti i processi che interessano questo periodo. Vi sono poi alcuni casi in cui la presenza di certe patologie già riconosciute prima della gravidanza, o che si manifestano durante i controlli, portino l’Ostetrica a chiedere un consulto ad un professionista medico specifico per la patologia riscontrata, instaurando un’assistenza condivisa fra più figure professionali. L’assistenza può iniziare già in fase pre-concezionale:
    La coppia che cerca una gravidanza può chiedere un colloquio per avere informazioni riguardanti corretto stile di vita, alimentazione, regolazione naturale della fertilità e sottoporsi ad alcuni esami gratuiti che possono essere eseguiti prima della gravidanza e che saranno utili anche per ottenere un completo quadro anamnestico in gravidanza. Per una Gravidanza fisiologica le visite raccomandate dalle linee guida sono ogni 4/6 settimane.
  • Moxibustione per rivolgimento del feto podalico: è una tecnica orientale che l’ostetrica potrà insegnarvi per aiutare il rivolgimento del feto podalico

Servizi per il travaglio e parto:

  • Assistenza domiciliare fino a travaglio attivo e accompagnamento in ospedale per il parto: Restare in un ambiente intimo e familiare durante le prime fasi del travaglio favorisce l’andamento fisiologico dello stesso oltre a permettere di rispettare i ritmi individuali. La coppia verrà seguita privatamente al domicilio dall’inizio del travaglio, fino alla diagnosi di travaglio attivo, momento in cui la coppia verrà invitata a trasferirsi in ospedale.

Servizi per il puerperio:

  • Dimissione anticipata: Per la mamma che vuole rientrare a casa entro 48h dal parto
  • Dimissione protetta: Attraverso il servizio di dimissione protetta si offre alla coppia la possibilità di contare su una figura di riferimento, l’ostetrica di fiducia, che a partire dal giorno seguente la dimissione, o se la coppia lo desidera il giorno stesso, verranno effettuate visite a domicilio per: Valutare lo stato di salute psico-fisico della mamma (supporto al fisiologico adattamento al nuovo ruolo di madre, valutazione della corretta involuzione uterina, controllo delle perdite ematiche vaginale, valutazione dell’eventuale ferita perineale o addominale…), assistere la coppia nelle prime cure domiciliari del neonato (medicazione del moncone ombelicale, primo bagnetto…), fornire aiuto e
    sostegno per avviare in modo ottimale l’allattamento, monitorare la crescita e lo sviluppodel bimbo.
  • Visita nel puerperio (visita dei 40gg dopo il parto): Durante le visite nel puerperio verrà posta l’attenzione sullo stato di benessere soggettivo della donna, verrà posta l’attenzione sul racconto e sulla rielaborazione del parto e verrà controllato il corretto adattamento fisico sia della madre che del neonato al dopo nascita
  • Valutazione crescita neonato: Controllare la corretta crescita del neonato è importante, durante la visita verrà dato spazio alla valutazione di tutti i parametri clinici che concorrono a stabilire il corretto accrescimento del neonato, infatti non è sufficiente la sola valutazione del peso, esso deve essere contestualizzato con altri fattori di benessere che il neonato presenta e che verranno mostrati alla mamma/coppia per renderla man mano autonoma nella valutazione.
  • Assistenza allattamento: Non per tutte le mamme l’avvio dell’allattamento al seno risulta facile, in media prima che si instauri in modo definitivo passano circa 40 giorni o poco più, durante questo periodo il neonato potrebbe chiedere molto spesso di essere allattato (ogni 2h o meno) e magari, durante la poppata, potrebbe fare pause frequenti. È un periodo in cui per la mamma è molto importante il sostegno da parte di tutta la famiglia e degli amici. L’Ostetrica può sostenere e aiutare nell’avviamento e mantenimento
  • Consulenza per l’introduzione dei cibi complementari (Svezzamento): L’ostetrica può guidare i genitori attraverso questa fase di passaggio dal latte al cibo familiare. Durante la consulenza, da richiedere entro i 4 mesi di vita del bambino, l’ostetrica suggerirà ai genitori con quali modalità introdurre il cibo, valuterà la presenza delle competenze che aiutano il bambino ad assumere cibi differenti dal latte e darà ai genitori gli strumenti per seguire il figlio durante questa fase di crescita.