L'osteopatia è una forma di terapia naturale che crede nell'essere umano come unità di corpo e mente e nella salute come condizione naturale dell'individuo.

L'osteopatia stabilisce che ogni forma di malattia, sia questa in forma acuta o cronica, genera per riflesso degli squilibri sull'apparato muscolo-scheletrico e viceversa.

ll più importante dei principi dell'osteopatia stabilisce che il corpo ha in sé risorse di auto-guarigione e, attraverso l'uso di tecniche manuali, aiuta il corpo stesso a risolvere eventuali disequilibri.
La valutazione osteopatica si basa su:

  • Una profonda conoscenza dell'anatomia e della fisiologia
  • Analisi biomeccanica della qualità del movimento o Conoscenza delle relazioni che intercorrono tra le varie parti del corpo.

L’osteopatia non è semplicemente un insieme di tecniche manipolative, ma una specifica concezione medica basata su un approccio globale al paziente. L’analisi funzionale osteopatica ed il conseguente percorso metodologico deduttivo, con l’affermazione di una strategia finale di trattamento, nulla hanno a che vedere con la diagnosi medica. Essa si avvale infatti sia di una diversa metodica valutativa, sia di un linguaggio e di un’interpretazione propri.

Bisogna sottolineare come la raccolta delle informazioni inerenti la storia funzionale e clinica del paziente non miri ad una conclusione diagnostica, di naturale pertinenza medica, bensì all’esclusione di aspetti patologici che costituiscono controindicazione al trattamento osteopatico.