La ginnastica proposta per il trattamento delle scoliosi prevede il lavoro in piccoli gruppi, all'interno dei quali però la proposta di esercizi è personalizzata e mirata alle problematiche di ciascun ragazzo.

Gli esercizi proposti, in linea con l'approccio SEAS (Scientific Exercises Approach to Scoliosis), hanno come obiettivo l'apprendimento in primis dell'autocorrezione, quindi di quei movimenti che servono a ridurre attivamente la curva scoliotica nei tre piani dello spazio, per poi imparare a stabilizzare la colonna e rinforzare la muscolatura in autocorrezione. Si lavora parallelamente sullo sviluppo dell'equilibrio e del controllo per arrivare infine a inserire i movimenti di autocorrezione nella vita di tutti i giorni. Il trattamento non si rivolge solo alla patologia ma si focalizza sull'intera persona, pienamente coinvolta nel progetto riabilitativo insieme alla famiglia.